Seguici su

Portafoglio virtuale

Cos’è un portafoglio virtuale? Pensate alle tessere ricaricabili dei cellulari o meglio alla postepay. Il funzionamento è lo stesso. Il genitore, passa in segreteria e ricarica il “conto” del proprio figlio con la cifra che desidera oppure effettua la ricarica direttamente dall’app Squby scegliendo uno dei sistemi abilitati dalla struttura (PayPal, Satispay o Stripe).

Questi vengono accreditati sulla scheda anagrafica del partecipante che potrà quindi utilizzarli per fare acquisti all’interno della struttura. In alternativa, possono essere impiegati autonomamente per pagare iscrizioni ai servizi, partecipare a eventi, coprire quote di centri estivi, e così via.

Un vantaggio tangibile in termini di sicurezza è rappresentato dal fatto che il genitore, tramite l’applicazione, può impostare un limite massimo di spesa giornaliera per il figlio. Questa opzione offre un ulteriore livello di sicurezza, poiché riduce il rischio di smarrimento di denaro contante.

L’operatore della struttura registra le spese inserendo il codice del supporto (braccialetto, portachiavi o tessera) tramite un apposito lettore, oppure selezionando il nominativo dal menu a tendina nell’applicazione. Successivamente, indica l’importo dell’acquisto effettuato al bar o, se necessario, addebita la quota giornaliera per l’utilizzo della mensa nel sistema gestionale.

In qualsiasi momento, è possibile controllare lo stato del conto e tutte le transazioni contabili relative a un utente in un determinato periodo. Questo può essere fatto dalla struttura attraverso la visualizzazione della scheda anagrafica dell’utente, o dallo stesso partecipante o dal genitore tramite l’applicazione.

Se vuoi portare la tua struttura a un nuovo livello di efficienza e servizio clienti, SQUBY è la tua soluzione ideale. Contatta il nostro team oggi stesso per una demo gratuita e scopri come SQUBY può trasformare la gestione del tuo centro.